top of page
  • Immagine del redattoreFarmacia Giglioli

Vaccinazione contro il Covid-19: come funziona.


Scopriamo come funziona la campagna vaccinale contro il Covid-19.

L'EMA, l'agenzia Europea per i medicinali e l'AIFA, l'agenzia italiana del farmaco, hanno approvato, per combattere la pandemia, l'uso di due vaccini basati sulla tecnologia dell'RNA Messaggero


I vaccini approvati dagli enti preposti sono:

1) Il Vaccino Pfizer-Biontech (Corminaty)

2) Il Vaccino Moderna (MRNA 1273)

Entrambi i vaccini contengono delle istruzioni genetiche utili a costruire una proteina che provoca una risposta adeguata del sistema immunitario contro il virus. Entrambi i vaccini non contengono il virus e non modificano in alcun modo il DNA delle persone.


Il primo vaccino ad essere somministrato in Italia: Pfizer-Biontech.

Questo vaccino può essere somministrato a soggetti di età superiore ai 16 anni, non ne possono fare uso donne in gravidanza o in allattamento e necessita di 2 somministrazioni intramuscolari a distanza l'una dall'altra di almeno 21 giorni.

L'immunità si raggiunse dopo una settimana dalla seconda somministrazione.

Questo vaccino deve essere trasportato e conservato ad una temperatura di -80° ;

una volta estratto dal congelatore, il vaccino chiuso può essere conservato prima dell'uso fino a 5 giorni a una temperatura compresa tra 2 e 8 °C, e fino a 2 ore a una temperatura non superiore a 30 °C. Una volta scongelato, il vaccino non deve essere ricongelato


Moderna-MRNA 1273: il secondo vaccino approvato in Italia.

Anch'esso agisce tramite una molecola di RNA Messaggero che contiene le istruzioni necessarie a stimolare in maniera corretta il sistema immunitario.

Si può somministrare solo a persone di età superiore ai 18 anni. Necessita di 2 somministrazioni intramuscolari a distanza di 28 giorni l'una dall'altra. Si acquisisce piena immunità a partire da due settimane dalla seconda somministrazione.

Questo vaccino può essere più facilmente conservato, non necessità infatti di temperatura estremamente basse (si può conservare dai -15° ai meno -25°) e rimane stabile per circa 30 giorni a temperature comprese tra i +2° e +8° mantenendo la confezione perfettamente integra.


La campagna vaccinale prevede 4 fasi.


Fase 1: nella prima fase (in corso) che durerà indicativamente fino a marzo 2021, potranno accedere alla somministrazione gli operatori sanitari e sociosanitari (1,4 milioni), i residenti e il personale dei presidi residenziali per anziani (570 mila) e gli anziani con oltre 80 anni di età (4,4 milioni)


Fase 2: nel secondo step (da aprile a giugno 2021) il vaccino anti-Covid sarà somministrato alle persone di età compresa tra 60 e 79 anni (13,4 milioni), agli italiani affetti da almeno una malattia cronica o con immunodeficienza, ai gruppi sociodemografici a rischio significativamente più elevato di malattia grave o morte, e agli insegnati e al personale scolastico ad altra priorità.


Fase 3: nella terza fase che durerà indicativamente da luglio a settembre 2021, potranno accedere al vaccino il personale scolastico rimanente, i lavoratori dei servizi essenziali considerati a rischio, il personale di carceri e luoghi di comunità e le persone con patologie di moderata gravità di ogni fascia d'età.


Fase 4: nell'ultima fase che probabilmente prenderà il via da ottobre 2021 (fino a dicembre) si procederà con la somministrazione del vaccino a tutta la popolazione (con età superiore ai 16 anni) che non ne avrà avuto ancora accesso.


Il vaccino è l'unica arma concreta che abbiamo per sconfiggere la malattia:

facciamolo TUTTI!







90 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page