top of page
  • Immagine del redattoreFarmacia Giglioli

Alimentazione del bambino durante le feste, i nostri consigli


Acne da mascherina: i rimedi al fastidioso problema.
Mantenere le giuste abitudini senza rinunciare a qualche capriccio!
Natale: Tutti a tavola!

Il Natale è una delle feste più sentite per i tanti significati che porta con sé: il Natale è religioso, è gioioso, è artistico ed è anche famiglie intere riunite a tavola, bambini compresi e questo ultimo aspetto rappresenta uno dei momenti caratteristici della festa. Sulla tavola di Natale la tradizione culinaria offre, in base alla regionalità e alla tradizione culturale, piatti tipici a base di carne o di pesce oltre a una varietà di dolciumi. Non c’è bimbo che non ami i dolci, e raramente gli adulti resistono alle tentazioni zuccherine e caloriche del Natale, figuriamoci un bambino! Se le festività diventano sinonimo di eccessi alimentari e sregolatezza, può accadere che al termine delle feste noi e i nostri bambini invece di sentirci riposati e rilassati, spesso ci sentiamo ancor più affaticati, appesantit e innervositi. È fondamentale ricordare che i piatti natalizi sono in genere molto calorici e che proprio ai nostri bambini va dedicata una particolare attenzione in questo periodo dal punto di vista alimentare. Se il Natale introduce cattive abitudini alimentari sarà, poi, difficile convincere i bambini a rinunciare ai vizi natalizi. Il cambiamento delle abitudini quotidiane (quelle alimentari, come anche svegliarsi più tardi, interrompere le attività sportive o eseguire i compiti in modo sregolato) causa una destabilizzazione, che incide subito sui bambini. Si fa molto presto a perdere la tanto amata routine dei nostri bambini con una conseguente difficoltà a rientrare immediatamente nelle abitudini pregresse. L’estremo relax, comporta un aumento della noia e spesso, come conseguenza, un continuo spizzicare in giro per la casa, che in un bambino che difficilmente saprà autoregolarsi, e considerato che in questo periodo l’abbondanza di così tante prelibatezze è nota, è ben più grave!

Consigli alimentari (e non solo) per il periodo natalizio

L’ideale sarebbe dunque considerare di partire da una cucina sana, prediligendo cotture sane, senza esagerare con condimenti meno salutari come panna, burro ecc. Evitare di eccedere con fritti o preparazioni troppo grasse e semmai di ridurre la porzione di tali pietanze. Il consiglio è di cercare di mantenere il più possibile i normali ritmi quotidiani e le buone abitudini alimentari:

• svegliare i bambini a un orario consono al giusto riposo ma senza esagerazioni • non permettere loro di passare la giornata in pigiama alla tv o ai videogames; sarebbe poco salutare al fisico ma soprattutto alla mente • ricordarsi di dare porzioni adeguate e non far mai mancare le verdure in tavola; • a merenda prediligere il consumo della frutta fresca e non secca, anch’essa carica di calorie, o dolciumi vari; • limitare i dolci al mattino, per avere poi il tempo di bruciare le calorie in eccesso ed evitarne il consumo dopocena; • bere almeno 2 litri di acqua e cercare di non sostituirla con bevande gassate e zuccherate; • soprattutto non lasciare che i bambini si servano da soli in modo da esercitare un controllo indiretto sulla quantità e varietà del cibo assunto • fare attività fisica come passeggiate, corsa, o giochi di movimento coinvolgendo tutta la famiglia cercando di dedicarci almeno un’ora tutti i giorni

A proposito di dolciumi infine ricordiamo la tradizione della calza della Befana. Mantenendo la tradizione mettiamo nella calza qualche caramella e dolcino senza strafare, arricchendola con noci, piccoli frutti o piccole sorprese in grado sempre di stupire i piccoli forse più e meglio di tanti dolciumi. Il Natale a tavola con i bambini deve rappresentare sì la tradizione, ma teniamo a mente che una tavola deve essere arricchita di famiglia, condivisione e gioia e ciò deve riuscire a coniugarsi col bisogno di mantenere le buone abitudini alimentari e non regalare loro esempi sbagliati!







18 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page